Cantieri Sociali 3.0


Cantieri Sociali 3.0 è un progetto che ha l’obiettivo di creare punti di incontro per il confronto, lo scambio, la partecipazione e la civile convivenza tra giovani e adulti di ogni età, nazionalità e genere, attraverso la valorizzazione della creatività giovanile.
Il territorio coinvolto è quello dei comuni di Gela, Mazzarino, Riesi e Niscemi caratterizzato da un’offerta sociale e culturale sempre più carente. La ricerca annuale del Sole 24 Ore sulla qualità della vita  in Italia, colloca costantemente la provincia di Caltanissetta al terzultimo posto nella graduatoria generale (e all’ultimo posto sulle strutture del tempo libero).
Il progetto, dopo la fase di socializzazione, avvierà processi di apprendimento che offriranno, ai soggetti coinvolti, la possibilità di acquisire e sviluppare abilità pratiche e competenze legate ad eventuali future scelte professionali collegato al settore lavorativo dei media e nuove tecnologie.
Attraverso azioni specifiche del progetto inoltre saranno avviati percorsi di inclusione per soggetti in condizioni di disagio, per giovani migranti e per giovani donne (soprattutto giovani madri) per le quali si prevede la partecipazione ad un laboratorio di musico-terapia anche insieme ai figli.
Una delle attività principali di Cantieri Sociali 3.0 sarà quella di guidare i giovani nella sperimentazione del linguaggio della scrittura, dell’immagine e del suono attraverso la realizzazione di un sito web che rappresenterà il luogo virtuale di incontro per i soggetti impegnati nel progetto. Attraverso il web i giovani avranno la possibilità di svolgere percorsi ed acquisire competenze (sia per quanto riguarda la parte tecnica che redazionale) legate alla realizzazione di web magazine, web tv e web radio.
Attraverso l’uso di nuovi strumenti di comunicazione i giovani partecipanti avranno l’opportunità di sperimentare i vantaggi offerti dalla cooperazione per il raggiungimento di obiettivi comuni, del rispetto delle regole, comprendere i bisogni ed i diritti degli altri.

Beneficiari
A beneficiare direttamente del progetto Cantieri Sociali 3.0 saranno i giovani del territorio di riferimento che usufruiranno dei momenti di socializzazione e dei laboratori che verranno avviati nel corso del progetto. La tipologia dei destinatari non pone alcun limite di genere o di provenienza socio-economica, ma solo relativi alla fascia di età prevista dal bando. A tal proposito il progetto favorirà il contatto e di conseguenza il confronto con tipologie di giovani che difficilmente hanno occasione di incontrarsi per via di quelle distanze culturali prima ancora che territoriali, che non fanno altro che alimentare pregiudizi e discriminazioni. Partendo da una distinzione tipologica tra giovani eccellenti (laureati o che abbiano assolto gli obblighi scolastici) e giovani a rischio di esclusione sociale, si vede come queste categorie riguardano sia i maschi che le femmine del territorio. L’ampia tipologia dei beneficiari diretti presuppone una variegata presenza di bisogni a cui dare risposta. Il generale bisogno di trovare un luogo di aggregazione e di espressione, verrà declinato sulle esigenze delle categorie giovanili, che avranno modo nel corso della fase di promozione e di iscrizione di partecipare attivamente alla preparazione delle proposte esecutive.
Proprio nell’ottica di favorire il superamento degli ostacoli che impediscono a molti giovani la piena partecipazione alla vita sociale della comunità sarà posta particolare attenzione al coinvolgimento nelle attività di giovani a rischio di esclusione sociale anche attraverso l’attivazione di reti di supporto che potranno coinvolgere i servizi sociali territoriali, le scuole, le associazioni ed ogni altro soggetto sociale ed economico utile al raggiungimento degli obiettivi progettuali.

VAI AL SITO DEL PROGETTO